Electronic Patient Record

L’EPR inteso come Cartella Clinica Elettronica di un paziente, e fulcro delle energie di Saxos nello sviluppo di applicativi volti a migliorare tali sistemi informatici, rappresenta uno strumento di altissimo valore all’interno del sistema sanitario.

L’Elettronic Patient Record viene oggi rappresentato come strumento trasversale nel sistema della gestione dei dati di una struttura clinico-ospedaliera. Si interfaccia con gli altri sistemi informatici senza però prenderne il posto, comunicando e ricevendo informazioni cliniche e mettendole a disposizione del personale medico in tempo reale.

L’Elettronic Patient Record, o Cartella Clinica Elettronica è stato costituito secondo gli standard dei Joint Commission Internetional e ad oggi ha le seguenti principali funzioni:

  • Supportare la predisposizione del piano diagnostico-terapeutico-assistenziale e la valutazione/predisposizione delle cure;
  • Costituire l’evidenza documentale dell’appropriatezza delle cure erogate;
  • Costituire una fonte di risorse e dati per studi scientifici e ricerche cliniche, essere parte attiva nella formazione e nell’aggiornamento degli operatori sanitari, nella valutazione delle attività assistenziali ed esigenze amministrativo-legali, nonchè rispondere ad esigenze di cost accounting;
  • Essere uno strumento di comunicazione per il personale coinvolto in un uno specifico piano diagnostico-terapeutico-assistenziale volto a garantire una continuità assistenziale;
  • Supportare la protezione legale negli interessi del paziente, dei medici e della struttura sanitaria grazie alla tracciabilità intrinseca del sistema.

Nata come digitalizzazione della Cartella Clinica Cartacea, la Cartella Clinica Elettronica oggi non può essere definita e considerata come una trascrizione informatica delle informazioni di un paziente, poichè sarebbe riduttivo e sbagliato se si considerano i vantaggi derivanti dalla gestione così amministrata del flusso di informazioni cliniche.

La Cartella Clinica Elettronica segue il paziente recependo informazioni, esami e referti, file medici, aggiornandosi di prestazione in prestazione a cui l’interessato viene sottoposto.

Dalla anagrafica di base registrata all’arrivo del paziente, l’Elettronic Patient Record, registra tutte le fasi di pre-ricovero, accettazione, anamnesi e assessment clinico, oltre che alle successive prescrizioni, diaristica e fasi di nursing, diagnostiche ed interventi, ciclo del farmaco, valutazione e dimissione del paziente.

Viene così tutelata la storia clinica del paziente e disciplinato l’accesso da parte del personale sanitario in maniera semplice e ben organizzata.

L’importanza della Cartella Clinica Elettronica si trova nella sua interoperabilità, ovvero nella sua possibilità di comunicazione con sistemi informatici interni alla struttura sanitaria, come LIS, RIS, PACS, e sistemi esterni presenti in altre strutture alle quali un cittadino che necessita di assistenza può rivolgersi, come CUP, ADT e PS, servizi Centrali Zonali e Regionali e Servizi Centrali SIO.